Pages Navigation Menu

formazione alla condivisione, alla integrazione, alla cooperazione e alla partecipazione umana e solidale

3 bambole in savana.

3 bambole in savana.

E’ importante conoscere un posto ritornarci più volte e capire di cosa ha bisogno.
Organizzare una partenza e cercare di fare del proprio meglio…cercando di essere un briciolo utile…
La prima volta resti rapito da un mondo fantastico….la seconda cerchi di capire di cosa hanno bisogno…la terza e necessario che tu faccia..!!!!
..medicazioni gestione di piccole ustioni….sai benissimo che è più importante x il talibè che tu gli dedichi delle attenzioni o che lo faccia sdraiare sul lettino dell ambulatorio soffice…. piuttosto che la medicazione in se… prendersi cura e forse ancora più forte di curare…..
Fatta la mia raccolta di informazioni e necessità sul territorio ho compreso che gli incidenti dovuti all ostruzione delle vie aeree è un evento molto diffuso in terra africana…. i talibè pur di non lasciare incustoditi i loro 100 franchi preferiscono fare la partita a calcio cn la monetina tra i denti….. i bambini appena lasciano il calore della schiena delle proprie mamme ….sono in autonomia liberi di gattonare in ogni dove tra capre e Montoni. …

tra auto d carrettini. ..liberi di portare alla bocca qualunque oggetto essi incontrino x terra. …soffocare non è poi così improbabile. .. Nasce così l idea di fare qualche cosa di utile…. informare la popolazione sulle tecniche di disostruzione pediatrica e dell adulto…. idea seguita dalle mie mille paranoie….dettate dal fatto che ,
non essendo io un istruttore come posso?
È eticamente corretto?
È corretto nei confronti di chi fa questo come lavoro? Posso farlo? A queste domande hanno dato risposta solo altre domande che hanno eclissato questi dubbi ( assolutamente contestabili ).
Ne hanno bisogno?
Qualcuno nell immediato vuole attraversare km e km di savana x arrivare al confine con la Mauritania nel nulla x farlo?
Qualcuno di loro può comprenderle?
Istruttore perché non parti insieme a me e lo facciamo insieme?
La risposta è stata lo faccio ( crepi la crepizia!!!)


Onoratissimo di aver fatto un attività così bella nella nostra scuola di Formazione Solidale grazie al supporto del presidente Angelo Agnisola… grazie ai bambini di Ornella e Severino Proserpio Maspes..E Margot Diallo.. grazie alla magica esperienza presso il villaggio di sambowte e allo splendido operato di @unarcobalenodicolori con Costanza Cavaliere…grazie a tutti i partecipanti …grazie a chi ha tradotto dall italiano al francese Dada Lumpa al wolof al pular. ..grazie a tutti quelli che da oggi proveranno a salvare una vita ….e non lasceranno più un bambino a testa in giù nell attesa che il corpo estraneo esca…
Sono certo che sia stato utile…. e sono certo che come le medicazioni non svaniscono nel nulla…anche queste nozioni date non da un istruttore ma da un buffo e sciocco infermiere siciliano. ..possano servire e non vengano dimenticate. …l entusiasmo di chi ha partecipato mi ha entusiasmato….. il loro interesse mi ha motivato…. le bambole della piccola tatu Laura Proserpio hanno fatto il lavoro sporco viaggiando x km…riuscendo a farsi salvare la vita ripetutamente da tutti….cn le loro buffe espressioni…grazie a tutti e le mie scuse a chi fa questo come lavoro…invitandolo a partire e fare….

Tre bambole diverse…Giacomino è il tubab l ‘ altra è una pular ed il terzo è wolof. …. cretino….soffocano tutti e tre allo stesso modo…. e possono salvarsi tutti allo stesso modo #norazzismo #salvinimerda #nonsonorazzistama #formazionesolidale #lesenfantsdornella #disostruzionepediatrica

 

di Ciccio Piazza

Leave a Comment